KLIMT & ME

Tag

, , , ,

“Tutta l’Arte è erotica.”

(Gustav Klimt)

Gustav Klimt, Nudo di donna in piedi con la gamba destra sollevata, 1902 ca

 

Annunci

EVA DIONISO – Evad(i)Amo –

Tag

, , , , ,

Adamo non ha mai capito niente. O forse ha solo finto di non capire che Eva, il serpente e l’albero della conoscenza erano un tutt’uno inscindibile. Vale a dire: un ponte tra l’uno e il tutto, tra il sé e la molteplicità dei mondi, tra il corpo carnale che mi pensa e i pensieri che mi consentono di attraversare ogni corpo. Anzi, non l’uno, bensì l’unico, l’irriducibile, l’indicibile, il mortale creatore di sé, il quale tocca la tua bocca e parla, tocca la tua pelle e si scalda, ama il tuo sesso e genera insieme a te il cielo e i bassifondi del pensiero. Il peccato non esiste. Il peccato è un’invenzione dei vili per mortificare la tua compiutezza di donna definitiva.

(Carmine Mangone)

Testo scritto, per me, dal mio Amico Scrittore e Poeta anarchicamente erotico, AnimaLibera, come me.

E per citare il titolo di uno dei suoi recenti lavori: “Il sesso senza fine va a letto con la lingua ortodossa.”

Poesie di Joyce Mansor e di Benjamin Péret, a cura di Carmine Mangone, edizioni [dia*foria / Cinquemarzo, dicembre 2017, (Cadavre exquis surrealista)

 

https://carminemangone.com/2017/12/01/alcuni-cadavres-exquis-surrealisti/

https://carminemangone.com/2017/12/17/il-sesso-senza-fine-va-a-letto-con-la-lingua-ortodossa-poesie-di-joyce-mansour-e-benjamin-peret-a-cura-di-c-mangone-edizioni-diaforia-cinquemarzo/

 

(p.h. 2018 ®©)

Roger Gilbert-Lecomte, “Sacro e massacro dell’amore”

POCHI AMICI * MOLTO AMORE :: Il blog di Carmine Mangone

Il surrealismo ha partorito in poesia una profusione di gemme inestimabili, spesso anche ai margini di quello che era il movimento “ufficiale” nato a Parigi intorno alla figura di André Breton.
Un giovanissimo Roger Gilbert-Lecomte (1907-1943) fonda nel 1922, insieme all’amico René Daumal, la rivista Le Grand Jeu. Benché ne siano usciti soltanto tre numeri, mentre un quarto resterà inedito per la sopravvenuta dissoluzione del gruppo redazionale, Le Grand Jeu è stata una delle esperienze più interessanti tra quelle nate nell’alveo del surrealismo francese. Pur mantenendo un rapporto assai conflittuale con Breton & C., e non aderendo mai ufficialmente al gruppo storico, i membri del Grand Jeu, soprattutto Gilbert-Lecomte e Daumal, hanno dato indubbiamente un contributo fondamentale ai tentativi di liberazione totale dell’espressione umana.
Il poema Sacre et massacre de l’amour è tratto dalla raccolta: La Vie, l’Amour, la Mort, Le Vide et le Vent (Editions des Cahiers libres…

View original post 726 altre parole

La comunità sadiana, lo Stato sadico

POCHI AMICI * MOLTO AMORE :: Il blog di Carmine Mangone

Il testo seguente è tratto dal mio Il corpo esplicito, che è stato pubblicato dalle edizioni Paginauno nel maggio 2017. L’immagine è di Man Ray (Monument à D. A. F. de Sade, 1933).

ManRaySade

L’opera di Sade, nel passaggio dal feudalesimo al dominio del capitale, estremizza, con una violenza inaudita, la tensione verso il godimento totale e senza freni del singolo o, ben più precisamente, di una ristretta cerchia di eletti. Pur restando su un piano in gran parte ideale, i testi del Divin Marchese riflettevano storicamente le pulsioni di massa in atto. Se appare esagerato ritenere, come fanno ad esempio Camus e Agamben, che Sade abbia anticipato in ambito speculativo i totalitarismi del Novecento (cfr.: A. Camus, L’Homme révolté, 1951; G. Agamben, Homo sacer, I, 1995), non si può però sottovalutare la realtà psichica di un progetto (o di un metodo) che ha partorito La Nouvelle Justine

View original post 1.639 altre parole

ANIMA A STILETTO

Tag

, , , , ,

 

panoramaculo.jpg

La Sessualità fisica sta all’Erotismo come il Cervello al pensiero.

L’Erotismo dell’uomo differisce dalla Sessualità animale, in quanto presuppone l’intervento dell’interiorità dell’uomo. L’Erotismo è, per la coscienza dell’uomo, qualcosa che ne coinvolge l’essere.

(Georges Bataille, da L’Erotismo)

 

Solitaria Arteria espulsa,

fin dentro le Arti

degli Occhi.

Fervore mi deserta

le Dita.

Smarco

 il Sangue, per mancanza

di Verginità.

Mi sfoggio verticale Bocca, nell’Ovunque

– mai  – 

sazio Inchiostro.

Mai.

 

(p.h. 2018 ®©)

OCCHI COME GEMME

Tag

, , , , , ,

blorismia

Ora gli Occhi sono gemme,
i capelli un ventaglio di merletto.
Il sonno è su di me.
La polpa delle radici,
il latte dei cactus,
lo stillicidio di mercurio nelle mie vene.
Dormo coi piedi su tappeti di muschio,
i rami nel cotone delle nuvole.
Il sonno di cento anni
ha inchiodato ogni cosa nel viso argenteo dell’Estasi.

(Anaïs Nin, estratto da “La Voce”)