Tag

, , , , ,

“Sulle Labbra un filo di Tempesta e l’Anima puttana…”

All’inizio ci furono labbra cosmiche, capelli che asciugavano orfane nuvole, istinti incastrati sulle mani, vertigini di ossa sui marciapiedi e sospiri di pagine dilatate.

Poi ci furono gli occhi:
Eros e Thanatos sul filo dell’anima.

“Marzo ha sciolto piogge d’amianto ma tu non mi vedi”.

 

(p.h. privata giugno 2017 ®©)
Annunci