POCHI AMICI * MOLTO AMORE :: Il blog di Carmine Mangone

Qui di seguito il paragrafo 11 di Quest’amante che si chiama verità (edizioni Gwynplaine, 2014). Il disegno a corredo del post è di Simona Pocorobba, già apparso in Corpi che amano, ebook siglato Maldoror Press.





Aprendoci al mondo, io credo che la verità non muoia in quanto tale se le viene preclusa la possibilità d’avere un volto.
La verità è sempre un corpo che amo, che a sua volta è la particolare risultante di svariati corpi e intelligenze. Ogni elemento dell’insieme dà estro al tutto e lo esprime in una tensione unitaria che si perde solo quando viene meno il senso condivisibile della loro unione.
L’amore non si sviluppa per il tramite di un contratto tra diverse identità, bensì grazie all’unicità di chi vi si mette in gioco per accrescere la propria potenza non diminuendo allo stesso quella dell’altro.
Quando dico che ti amo, voglio dire che i miei…

View original post 339 altre parole