«L’importante è risparmiare al massimo il rumore delle parole»

 

Sorgente: Giorgio Caproni, il poeta anti-intellettuale della quotidianità

Annunci