POCHI AMICI * MOLTO AMORE :: Il blog di Carmine Mangone

Il surrealismo ha partorito in poesia una profusione di gemme inestimabili, spesso anche ai margini di quello che era il movimento “ufficiale” nato a Parigi intorno alla figura di André Breton.
Un giovanissimo Roger Gilbert-Lecomte (1907-1943) fonda nel 1922, insieme all’amico René Daumal, la rivista Le Grand Jeu. Benché ne siano usciti soltanto tre numeri, mentre un quarto resterà inedito per la sopravvenuta dissoluzione del gruppo redazionale, Le Grand Jeu è stata una delle esperienze più interessanti tra quelle nate nell’alveo del surrealismo francese. Pur mantenendo un rapporto assai conflittuale con Breton & C., e non aderendo mai ufficialmente al gruppo storico, i membri del Grand Jeu, soprattutto Gilbert-Lecomte e Daumal, hanno dato indubbiamente un contributo fondamentale ai tentativi di liberazione totale dell’espressione umana.
Il poema Sacre et massacre de l’amour è tratto dalla raccolta: La Vie, l’Amour, la Mort, Le Vide et le Vent (Editions des Cahiers libres…

View original post 726 altre parole

Annunci