visors-1.jpg

Che i tuoi Sogni siano l’Essenza dell’Opera

Che il tuo Sguardo sia Portento infinito

Che tu sia

Cibo

d’Ignoto e Vastità.

M.C.L.P.

 

Essere tenera, matta e chiassosa
-bramare di vivere!-
Essere affascinante ed intelligente,
incantevole!

Più tenera di tutti quelli che sono e sono stati,
non conoscere la colpa …
-oh, indignazione, perché nella tomba
tutti noi siamo uguali!

Diventare ciò che non è caro a nessuno,
-oh, diventare come ghiaccio!-
senza sapere ciò che è stato
né ciò che verrà,

dimenticare come il cuore si è spaccato
e si è di nuovo saldato –
dimenticare le proprie parole e la voce
e lo splendore dei capelli.

Il braccialetto di turchese antico
sul piccolo gambo
su questa sottile, su questa lunga
mia mano …

 

Marina Cvetaeva Ivanovna, da “Eccetto l’Amore”

 

pvt. 10/2018 ®©